Telefono: 0341 20 05 25 Email: info@progettoitacaonlus.it                                                Trasparenza

La memoria tra passato e presente

È giusto paragonare tragedie umane? Forse, sarebbe solo giusto far del proprio meglio per affrontarle e mediarle nel nostro piccolo!
26
Gen

La memoria tra passato e presente

Quando ci chiamavano sapevamo che era per decidere se eravamo ancora utili e potevamo andare avanti, o se eravamo vecchi pezzi irrecuperabili. Da buttare. Era un momento terribile. Bastava un cenno ed eri salvo, un altro e ti condannava.


Le persone muoiono ogni giorno qui. Noi non sappiamo nemmeno dove vengono sepolte. Noi piangiamo ogni giorno. Per favore, abbiamo bisogno di aiuto!

 

Riesci a capire chi e quando possa aver pronunciato queste due frasi? Riesci a datarle? Riesci a distinguerle? Riesci a distinguere due tragedie umane?

 

Papa Francesco nell’aprile del 2017 disse: “I centri di accoglienza immigrati sono come campi di concentramento.”  Si riferiva ai centri di accoglienza italiani? Probabilmente, a logica, no!

Probabilmente si riferiva ai centri di detenzione ufficiali e non in Libia ove accadono le peggiori angherie o a quelli sulle isole greche stipati all’inverosimile. Campi, i primi, nei quali i migranti fanno a turno per poter dormire su un pavimento coperto di feci come illustrato da alcune foto acquisite dalla Procura di Palermo che ritraggono il lager di Sahba in Libia; nei quali, come ripreso da un video della Cnn, i migranti vengono battuti all’asta come schiavi; dove avvengono estorsioni di denaro in cambio di promesse di libertà; dove lavoro forzato e abusi di ogni genere sono all’ordine del giorno. Campi nei quali Unicef, Oim, Unhcr faticano ad entrare, faticano a prendere contatti, faticano a trovare qualcosa di umano.

Allora, sì! Perlustrando nella memoria ci vengono in mente altri luoghi non umani, altri luoghi dove gli uomini, non sono più uomini, ma non sono neanche bestie, non sono semplicemente nessuno.

Sono a Lesbo da quasi un anno. Mi sento uno zero, non ho il controllo della mia vita. – Reza, afgano.

 

Leggi di + sulla situazione in Libia e lungo la rotta balcanica!

Contestualizzazione della frase pronunciata da Papa Francesco citata all’inizio dell’articolo.

 

You are donating to : Greennature Foundation

How much would you like to donate?
$10 $20 $30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
paypalstripe
Loading...
Top